IVA assorbenti e pannolini al 5%: tutte le novità

2 Gennaio 2023
184
Views

Con la Legge di Bilancio 2023, entrata in vigore ieri 1 gennaio, il Governo fissa l’IVA per assorbenti e pannolini al 5% per andare incontro alle esigenze delle famiglie e fronteggiare il caro prezzi.

Essere sempre aggiornati, anche sulla normativa, è fondamentale per capire se ci sono vantaggi per i quali occorre fare qualcosa per aderire. Ecco, in questo caso, vi anticipo che non occorre far nulla perché il vantaggio è valido per tutti a prescindere e riguarda alcuni prodotti specifici che vi elencherò.

Ecco cosa c’è da sapere: con la Legge di Bilancio 2023, entrata in vigore ieri 1 gennaio, il Governo fissa l’IVA per assorbenti e pannolini al 5% per andare incontro alle esigenze delle famiglie e fronteggiare il caro prezzi.

L’Esecutivo ha dimezzato l’aliquota IVA dal 10 al 5%. In sostanza, l’articolo 17 del testo del Bilancio, assoggetta all’aliquota IVA ridotta al 5% i prodotti per la protezione dell’igiene intima femminile, i tamponi e gli assorbenti, nonché alcuni prodotti per l’infanzia. Tali prodotti erano precedentemente soggetti all’aliquota IVA al 10%.

Scopriamo insieme come funziona la misura e a chi si rivolge.

La riduzione dell’aliquota IVA per assorbenti, pannolini e prodotti per l’infanzia spetta in maniera indistinta a tutti coloro che comprano questi prodotti, in quanto l’imposta sul valore aggiunto viene abbassata direttamente in fase di vendita. Chi ha bisogno di questi prodotti e li acquista, quindi, dal 1° gennaio 2023, avrà diritto a beneficiare del vantaggio economico dell’aliquota IVA al 5% e non più al 10%.

Ora capiamo quali sono i prodotti a cui si riferisce questo provvedimento.

La nuova Legge di Bilancio 2023 assoggetta all’IVA al 5% riguarda i seguenti prodotti per l’infanzia:

  • latte in polvere o liquido per l’alimentazione dei lattanti o dei bambini nella prima infanzia, condizionato per la vendita al minuto;
  • preparazioni alimentari di farine, semole, semolini, amidi, fecole o estratti di malto per l’alimentazione dei lattanti o dei bambini, condizionate per la vendita al minuto (codice NC1901 10 00);
  • pannolini per bambini;
  • seggiolini per bambini da installare negli autoveicoli.

Si tratta di quei prodotti utili ai “lattanti”, ovvero i bambini di età inferiore a 12 mesi e per i “bambini nella prima infanzia”, cioè di età compresa tra 1 e 3 anni. Tale misura ha un costo pari a circa 178,18 milioni di euro su base annua a decorrere dal 2023. Ovvero, 86,26 milioni di euro per i pannolini, 69,58 milioni di euro per i seggiolini e 22,35 milioni di euro per latte e alimenti per bambini.

La riduzione dell’aliquota IVA su assorbenti e pannolini si affianca alla carta risparmio spesa 2023 introdotta dal Governo che va a sostituire l’azzeramento dell’IVA per pane, pasta e il latte, inizialmente annunciata ma che è stata poi depennata e criticata fortemente dai consumatori perché poco utile dal punto di vista pratico.

Tra gli altri aiuti per le famiglie vale la pena citare l’aumento dell’assegno unico figli che vi spieghiamo in questo articolo.

Fonte: ticonsigliounlavoro

Photo Cover by bristekjegor on Freepik

Article Categories:
Normativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The maximum upload file size: 128 MB. You can upload: image, audio, video, document, spreadsheet, interactive, text, archive, code, other. Links to YouTube, Facebook, Twitter and other services inserted in the comment text will be automatically embedded. Drop file here